Galateo sul Matrimonio: i consigli del Wedding Planner

Qualche pillola di Galateo sul Matrimonio è sempre utile...ecco perchè abbiamo deciso di dedicare una parte del Blog solo a questo argomento. Oggi parleremo del corteo nuziale e della disposizione degli invitati in chiesa,argomento che può sembrare banale ma può aiutare moltissimo a gestire situazioni imbarazzanti (come ad esempio quando gli ospiti sono ancora sul sacrato e la sposa sta già per arrivare, cosa che un bravo Wedding Planner naturalmente evita di far accadere facendo accomodare tutti gli ospiti per tempo in modo da non rovinare l'effetto sorpresa con l'entrata della Sposa). Ma veniamo ai nostri suggerimenti:

Ingresso in chiesa:

ingresso sposa chiesa

Le regole del Galateo sull’ ingresso in chiesa di invitati e sposi è molto rigido e prevede che gli invitati arrivino in maniera spontanea in chiesa, ma che siano assolutamente puntali e per alcun motivo si trovino ad entrare in chiesa dopo che sia arrivata la sposa. Se i posti sono stati prestabiliti, i familiari degli sposi, come fratelli e amici più giovani, possono accompagnare gli ospiti verso i posti assegnati.

Lo sposo deve giungere in chiesa in anticipo sull’ orario e attendere sul sagrato, per entrare poi, accompagnato dalla madre e seguito dai testimoni, solo qualche minuto prima dell’ora prevista per la cerimonia nuziale.

Successivamente entra la madre della sposa, accompagnata da un parente maschio.

Sul sagrato, ad attendere la sposa, restano paggetti e damigelle che formano con lei il corteo di ingresso in chiesa. I paggetti devono precedere la sposa, mentre le damigelle sorreggeranno il velo e lo strascico.

La sposa deve giungere in chiesa con qualche minuto di ritardo, per essere certa di essere l’ultima ( ma mai avere più di 10 minuti di ritardo). Deve essere accompagnata dal padre o, in mancanza, da uno zio, fratello o dal più vicino parente maschio.

Il padre accompagna la figlia fino all’altare e la affida al futuro genero, per poi allontanarsi e prendere posto accanto alla moglie, nel primo banco a sinistra.

 

Disposizione di parenti ed amici in chiesa:

La disposizione tradizionale prevede che a sinistra della navata si dispongano i parenti e gli invitati della Sposa e a destra, quelli dello Sposo.

La prima fila è riservata a genitori e fratelli, la seconda a nonni e zii, la terza agli ospiti più vicini alle famiglie e agli sposi. A seguire gli altri parenti e, infine, gli amici.

disposizione invitati in chiesa

 

Uscita dalla chiesa:

Una volta terminata la cerimonia, mentre gli sposi e i testimoni si ritirano per la firma del registro, gli invitati possono uscire dalla chiesa e attendere la coppia sul sagrato. In alternativa, possono aspettare gli sposi all’ interno e formare con loro il corteo d’uscita:

  1. le damigelle e i paggetti davanti;
  2. a seguire gli sposi (il neomarito porge alla sposa il braccio destro);
  3. la madre dello sposo e il padre della sposa subito dietro alla neo coppia;
  4. poi la madre della sposa con il padre dello sposo;
  5. infine, gli invitati.